.
Annunci online


Diario


23 febbraio 2006

Giustizia negata

Questo blog ha una passione per i processi penali, soprattutto quelli dai risvolti spiccatamente politici. Ho seguito in maniera attenta (andandomi a spulciare quasi tutti gli atti e le deposizioni) quello contro Mario Mori ed il Capitano Ultimo, fortunatamente finito bene. "Ex post" devo dire che alcuni giornali hanno tentato in maniera ignobile di infangare ugualmente i due imputati, inventando di sana pianta ipotesi giuridiche in realtà inesistenti (come chi ha scritto che Mori e De Caprio sarebbero stati salvati dalla ex Cirielli, ignorando che la suddetta legge non si applicava in quella fase processuale che li riguardava).

Oggi però bisogna puntare i riflettori contro un'altra vicenda processuale che di fatto si svolge dal lontano 1992. Mi riferisco al procedimento che vede coinvolto Bruno Contrada: l'ex dirigente del Sisde è accusato di reati gravissimi e tra domani e sabato verrà emessa un'altra sentenza che potrebbe assolverlo in maniera definitiva (ma non è detto) dopo che già un tribunale lo aveva prosciolto perchè (cito testualmente) "il fatto non sussiste"; questo prima che la Cassazione annullasse il tutto disponendo un nuovo appello.

Non voglio, prima della sentenza, commentare i risvolti processuali della faccenda (anche se una idea me la sono fatta leggendo le carte); quello che mi preme sottolineare è che Bruno Contrada è stato sottoposto a 31 mesi di custodia cautelare: si, avete capito bene, 31 mesi quasi tre anni di carcere senza processo.

Che giustizia è quella che consente nefandezze del genere? Come può definirsi civile uno Stato che permette questo genere di supplizio ai danni di una persona? Mi chiedo anche un'altra cosa: chi potrà ripagare, in termini di anni di vita sottratti, Bruno Contrada qualora dovesse (di fatto per la seconda volta) essere assolto? Chi riuscirà a risarcirlo di tutti le ingiustizie che ha subito? (sia chiaro, anche se dovesse essere condannato, sarebbe stato comunque sottoposto ad un trattamento disumano).

Meditate gente, meditate.




permalink | inviato da il 23/2/2006 alle 23:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 

Home
Il mio profilo

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

blog letto 1 volte

Rubriche

Diario
Fatti e Strafatti
Bibliotechiamoci
Absit iniuria verbis
A life uncorked
Penne pulite
La posta del cuore